Cosa Vedere a Padova e Dintorni: Spiritualità, Arte e Cultura

Padova

Dai monumenti, dalla storia e dal fermento culturale che si respira, Padova ha costruito negli anni la sua personalità. Degna di essere ammirata in tutte le sue sfumature, ecco una lista di cosa vedere a Padova e dintorni.

Se volete immergervi nella spiritualità e cultura non può mancare la Cappella degli Scrovegni, che racchiude il celebre ciclo di affreschi di Giotto, il quale li completò nei primi anni del Trecento, periodo in cui comincia un percorso importante della storia dell’arte occidentale.

Sempre al Trecento, risale una delle chiese più grandi del mondo che deve essere inserita nella lista delle cose da vedere a Padova: è la Basilica di Sant’Antonio, in cui ogni anno milioni di pellegrini vanno a visitare la tomba del santo e le sue reliquie data la forte spiritualità.

Di fronte, in piazza del Santo, si trova il Monumento equestre al Gattamelata, opera di Donatello, forte espressione del genio artistico.

Non da meno è il Palazzo della Ragione, in pieno centro, in Piazza delle Erbe. La forma dell’edificio ricorda quella di una nave rovesciata. L’interno è decorato con un ciclo di affreschi a tema astrologico, da poco restaurati e ospita anche il Cavallo di Legno, noto come Cavallo di Donatello (anche se l’attribuzione allo scultore è stata smentita), uno dei simboli della città di Padova.

Passeggiando per il cuore della città, incontrerete la Piazza dei Signori in cui è collocata la Torre dell’Orologio che segna mese, giorno e fase della luna. Un’altra piazza, degna di nota è Piazza delle Erbe che insieme alla vicina Piazza della Frutta, rappresenta il cuore commerciale della città. Il tratto che le collega si chiama Volto della Corda.

Per ultimo, ma non meno importante se vi piace la pittura, potete vedere a Padova il ciclo di affreschi del noto pittore Andrea Mantegna, conservato nella chiesa degli Eremitani, in cui si respira un’atmosfera di grande serenità e spiritualità.